Marina di Squinzano: Il lungomare cambierà volto

19 Apr 2021 - News

Marina di Squinzano: Il lungomare cambierà volto

Il lungomare di Casalabate (Marina di Squinzano) cambierà volto: un nuovo progetto prevede numerose migliorie estetiche e tecniche che daranno una nuova vita all’intera marina

È prevista l’intera pavimentazione dell’area che va da Piazza Nicola Arigliano (ex Piazza Lecce) sino a Torre Specchiolla (Piazzetta Miramare Inclusa). Inoltre verrà costruita una pista ciclabile che partendo dal centro, in prossimità della rotatoria, arriverà all’incrocio con la strada provinciale collegata alla “Zona Canuta”.

La Pro Loco Casalabate M. di S. ha partecipato a suo tempo ai diversi incontri tenutisi presso l’Aula Consiliare del Comune di Squinzano.

In quell’occasione l’amministrazione Marra ha raccolto i vari suggerimenti provenienti dalle associazioni e dai cittadini, in previsione della stesura del nuovo Piano Urbanistico Generale di Squinzano e della sua marina.

Il presidente Mino Patera ha illustrato In quegli incontri, agli amministratori e ai tecnici presenti, le diverse idee fatte pervenire in sede dai cittadini. L’argomento più importante segnalato è stato proprio quello del restyling del lungomare.

Queste sono alcune delle proposte presentata dalla Pro Loco:

  1. Il Lungomare dovrebbe essere tutto “ISOLA PEDONALE”, allargando cioè la pavimentazione a tutta la stradina che d’estate viene chiusa al traffico automobilistico. Creare poi un viale alberato centrale per ombreggiare, andando ad inserire diverse panchine in pietra resistenti alle intemperie, alternate a delle fioriere addobbate con piante fiorifere stagionali, per un bel colpo d’occhio finale.
  2. Spostare i furgoncini per il fast food in altra zona, dando così respiro sia alle attività commerciali che persistono in zona, che ai cittadini che escono per passeggiare. La stradina parallela all’isola pedonale da utilizzare solo per i frontisti, mezzi pubblici, mezzi di soccorso, e biciclette, prevedendo per queste ultime ampi parcheggi. Non ha alcun senso far persistere in zona friggitorie varie, gruppi elettrogeni e veder circolare veicoli a motore, che per l’arco di tutta la serata, “nebulizzano” i pedoni con il loro gas di scarico.
  3. Rivalutare la zona centrale della marina, vale a dire quella che va dalla Lega Navale sino al Mar de Plata, con eventuale concessione a qualche imprenditore che voglia insediare un nuovo lido, posizionato però su piattaforme amovibili in ferro e legno.

Nel 2018 il Comune di Squinzano, al fine di poter partecipare all’avviso “Turismo, Cultura e valorizzazione delle risorse naturali – Intervento Strategico – Interventi per le attività di Promozione e di Infrastrutturazione turistica e Valorizzazione dei Beni Demaniali”, ha convocato la Conferenza dei Servizi per l’acquisizione dei pareri di competenza dei vari Enti interessati.

Con una Delibera di Giunta poi è stato approvato il progetto esecutivo per la realizzazione del percorso ciclabile connesso all’itinerario N. 6 denominato “Via Adriatica del Progetto CY.RO.N.MED.”.

Nel 2019 quindi, si è passati all’approvazione del progetto esecutivo il cui importo totale di spesa è di 1.500.000 , di cui 1.400.000 € con Fondi FSC (Fondo Sviluppo e Coesione) e 100.000 € a carico del comune con fondi propri.

In conclusione, considerando anche il progetto presentato dal Comune di Trepuzzi alla stampa, possiamo dire che la Marina di Casalabate si appresta a cambiare volto, dando di sé quell’immagine nuova di “Vera Porta del Salento”.

Tag:, , , , , , , , ,

41 Risposte

  1. Anna maria ha detto:

    A me piace tutto cio che e stato scritto e studiato per migliorare la nostra casalabate! Pero’ person che come a me ache ad altri il ritrovarsi a casalabate era anche sinonimo di friggitorie ,panini mangiati all ‘aperto ecc.. non avere cio si toglie qualcosa a mio riguardo. Il mio pensiero vuole essere costruttivo. Grazie

    1. Mino ha detto:

      Aspettiamo per veder partire i lavori e il nuovo volto che avrà finalmente la nostra nuova marina.
      Non dobbiamo più tirare a campare come abbiamo fatto sino a ieri. Casalabate ha enormi potenzialità e dobbiamo sfruttarle nel migliore dei modi, non possiamo ridurre il centro della marina ad una mangiatoia generale.
      Grazie per aver espresso il suo pensiero.

    2. Mino ha detto:

      Molto presto partiranno i lavori bel rendere piu bello e accogliente il lungomare della Marina di Squinzano.
      Grazie per aver comunicato il suo pensiero.

  2. Mario r ha detto:

    Tutto bene, l’unica osservazione riguardo le piante sul lungo mare, inutile mettere altre piante se non quella del Pitosfaro che resistente a qualsiasi intemperie.

    1. Simone ha detto:

      Ottime idee. I fast food potrebbero essere raggruppati tutti in un’area attrezzata con connessione elettrica alla rete pubblica e con tavolini che non intralcino il traffico delle bici e dei pedoni. E poi la ciliegina sulla torta potrebbe essere la chiusura se lungomare alle auto. Ne gioverebbero tutti. In tutto il mondo i lungomari sono isole pedonali.

      1. Mino ha detto:

        Mi trova d’accordo con quanto da lei scritto. Per l’area fast food però bisogna aspettare, non possiamo avere tutto e subito purtroppo. Il lungomare diventerà isola pedonale da una certa ora in poi. Grazie per aver espresso il suo parere.

  3. Carlo ha detto:

    Bravi! Un esempio concreto di Amministrazione Pubblica partecipata.

  4. Cesare De Carlo ha detto:

    Mai come in questo caso, tra il dire e il fare, c’è di mezzo il mare… I tempi previsti?

  5. Luigi SCAVO ha detto:

    Sarebbe troppo bello per essere vero.Auguriamoci che ciò avvenga in tempi brevi.Almeno il piano regolatore

    1. Mino ha detto:

      Molto presto partiranno i lavori.
      Cordiali saluti

  6. Luigi SCAVO ha detto:

    Almeno che approvano il piano regolatore e tutto il resto sarebbe l’ideale sono 50 anni che si aspetta la rivalutazione di casalabate solo in questa maniera si attirerà il turismo

  7. Edi ha detto:

    hello, we are tourists and we come here very often. we live in via Lungomare Nord. a little further than Torre Specchiolla. the cars go very fast, so do the motorcycles !!! can you put on this road dosso di velocità ??? please. Thank you and best regards

  8. Fiordaliso cosimo ha detto:

    Penziamo sempre ai turisti mancano le infrastrutture per accogliere i turisti una cosa che non si penza cosa gli offriamo solo una bella cartolina. E poi(è solo un mio pensiero)

  9. Claudio ha detto:

    Assolutamente condivisibile rendere tutto il tratto del lungomare pedonale. Capisco le contrarietà di alcuni ma togliere il traffico e i parcheggi delle auto renderebbe il lungomare di Casalabate una bellissima passeggiata per tutti i vacanzieri. Un altro aspetto da tenere in grande considerazione è un bel progetto di illuminazione. Sbagliarlo significherebbe perdere completamente la giusta atmosfera che un lungomare deve avere. Io vengo dall’Emilia Romagna e invito a vedere di persona quello che hanno realizzato come lungomare a Riccione o Cattolica. Casalabate è cambiata molto negl’ultimi anni e questi lavori la renderebbero una bella Marina. È un occasione da non perdere.

    1. Mino ha detto:

      D’accordo in tutto e per tutto con te Claudio. Tra poco partiranno finalmente i lavori. Un forte abbraccio e a presto.

  10. Giuseppe ha detto:

    L ma toglierete i giochi per i bambini?

  11. Saverio ha detto:

    Certo pensare che non c’è una farmacia una guardia medica vhe che servono per la salute di tutti villeggianti e residenti, non posso credere a tutto ciò che dite sempre fumo negli occhi
    Troppi anni sono passati peccato che non c’è più Lecce almeno loro per non sentirci ci pulivano le spiagge ed il resto anche

  12. Sergio ha detto:

    Bene tutto quello che si fa ma la cosa essenziale secondo me e finore i servizi essenziali come la fognatura per far tornare la gente a casalabate e i frangiflutti per non far sbattere il mate sulla passeggiata e dare la possibilità ai turisti di poter prenderr ol sole sulla spiaggia e non sugli scogli.

    1. Mino ha detto:

      I fondi reperiti erano da spendere in un unica direzione, per il rifacimento del lungomare e per la pista ciclabile che lo affiancherà.
      Cordiali saluti

  13. Loredana ursino ha detto:

    Vorrei che si pensasse anche alla zona Canuta che fa farte di casalabate, arrivare a casalabate in bicicletta e davvero pericoloso non essendocci una pista ciclabile

    1. Mino ha detto:

      Sono d’accordo con lei, ma questi fondi reperiti non sono sufficienti per l’opera importante da lei menzionata.
      Cordiali saluti.

  14. Enzo ha detto:

    Tutto bello ma peccato per i furgoncini e i venditori quelli propio danno la vita a Casalabate senza loro e solo una strada lunga senza vita.

  15. Giuseppe ha detto:

    Finalmente un progetto serio per la marina di Casalabate che ormai è 50 anni indietro rispetto alle altre vicine (San Cataldo, San Foca, ecc). Il lungomare è pieno di camioncini di panini e facendo una passeggiata non si sente più il profumo del mare ma l’odore di frittura. I camioncini hanno aumentato il loro spazio con tavolini (addirittura bigliardini) tanto da rendere impossibile attraversare la loro area con un passeggino. Sembra che non siano in alcun modo controllati e fanno libero e sottolineo “incontrollato uso” di spazi pubblici.

    1. Mino ha detto:

      Mi trova d’accordo su tutto. Molto presto partiranno i lavori per il rifacimento del lungomare. Cambierà tutto, mi creda.
      Cordiali saluti

  16. Castrignanò Gianfranco ha detto:

    Le palme indicate nel grafico non sono adatte per il lungomare che necessita di ombreggiatura.il lungomare senza esercizi commerciali non attrae,non si fa cenno dove dislocherete i “paninari” e le auto?

  17. Silvana taurino ha detto:

    E tutto bello ma prima fare le strade che ci sono delle buche poi fate passare in tutta casalabate la fogna,non ha senso io ho l acquadotto e poi devo chiamare il camion x svuotare la fogna io pago tutto l anno un sacco di soldi di imu di spazzatura e di svuotare la fogna dovetprima pensare di stare bene gli cittadini alle proprie casa e dopo fare questa cavolata

    1. Mino ha detto:

      Per lei che non è cittadina di Squinzano sarà una cavolata, per noi Squinzanesi invece è un’opera importantissima che cambierà il volto della Marina di Squinzano.
      Cordiali saluti

  18. Roby ha detto:

    Sperando…che non siano solo Parole….Parole ..

    1. Mino ha detto:

      Tra poco partiranno i lavori di rifacimento del lungomare. Cordiali saluti

  19. Gennaro ha detto:

    Tutto bello, sulla carta. La realtà di Casalabate è diversa, mancano le fognature,acqua potabile e le strade sono impraticabili come si possono attirare turisti con queste condizioni.

    1. Mino ha detto:

      Molto presto importanti novità alle quali tutti ci dobbiamo adeguare. Cordiali Saluti

  20. elio lombardo ha detto:

    Il lungomare non e’ piu’ il luogo in cui si poteva godere la frescura serale, il profumo del mare, l’incontro con gli amici, avendoci l’amministrazione regalato il puzzo di fritture, tolto il passeggio e datoci il caos. L’amministrazione deve avere piu’ rispetto per i proprietari delle abitazioni che versano milioni di Imu al comune, per gli imprenditori che hanno investito sul territorio i loro denari, aprendo bar e ristoranti e si trovano fuori della loro attivita’ paninoteche e friggitorie. Se l’amministrazione ha pensato che casalabate possa essere un bancomat, sbaglia e sarebbe bene che qualche assessore si facesse un giro nell’abitato e vedrebbe quante abitazioni sono in vendita. Nel caso avessero tempo e volessero capire come si gestisce una marina, potrebbero andare nella costa emiliana e vedere come si comportano gli amministratori emiliani, incominciano dal decoro urbano, illustre sconosciuto ai nostri amministratori, ai quali voglio .ricordare che sul lungomare sono decine le aiuole o e aiuole che non hanno piu’ un fiore, una pianta e da piu’ di una decina d’anni. Mi auguro che l’amministrazione si svegli e che operi nel migliore dei modi.

    1. Mino ha detto:

      Il suo tono è alquanto offensivo e irrispettoso nei confronti dell’amministrazione comunale di Squinzano, ingiustamente. Si ricordi come era combinata la marina quando per decenni era amministrata da Lecce. Stia tranquillo che molto presto tutto cambierà, soprattutto riguardo al lungomare.
      Noi collaboreremo con la Polizia Municipale, per cercare di dare una mano, quali volontari, al controllo del territorio, anche prendendo le segnalazione che ci perverranno in sede, nella torre ristrutturata al centro della marina. Da premettere che neanche a noi piace “quell’enorme tavolata” che sminuisce le potenzialità della marina di Squinzano. Cordiali saluti

  21. Luana ha detto:

    premetto che sono di origine Campiote ma, ahimè, trasferita a Roma, sono 37 anni che passo la maggior parte dell’estate li a Casalabate, là dove riesco a trovare una casa “decente” in affitto, visto che la maggior parte delle proposte sono alquanto fatiscenti, comunque più o meno riesco a trovare qualcosa in cui “arrangiarsi” per un paio di mesi, volevo esprimere il mio parere positivo per il vostro progetto, sono d’accordo sul fatto che i camioncini hanno invaso il lungomare tanto da non poter usufruire del passaggio visto che il grande marciapiede è sempre pieno di persone, comunque non vi scordate di ricollocare anche quei venditori vicino al porticciolo, là si che c’è difficoltà nel passare viste le bancarelle e gli abusivi. Quest’anno ho trovato la farmacia chiusa quindi se non si riesce a reperire dei farmacisti è inutile che esprimo il desiderio di una lavanderia a gettoni, comunque ancora complimenti per il progetto e veramente in tantissimi anni finalmente ho cominciato a veder rivivere la Marina. Buon lavoro

    1. Mino ha detto:

      Buongiorno Luana.
      Purtroppo lei saprà benissimo che le farmacie sono private, la chiusura di quella che era presente nel territorio di Trepuzzi non è dipeso dal comune ma dal dottore titolare che per proprie ragioni non ha voluto o potuto aprire la sede distaccata nella marina. Speriamo che tutta Casalabate, visto anche il progetto del comune di Trepuzzi, possa riacquistare quel ruolo di “Vera porta del Salento”.
      Grazie per averci contattato e ci venga a trovare nella nostra sede estiva presso la torre ristrutturata al centro della marina di Casalabate.
      Cordiali saluti
      Mino Patera

  22. Bruno Maggio ha detto:

    È tutto molto bello e sono convinto che la marima di Squinzano con i lavori previsti sicuramente cambierà aspetto in meglio naturalmente. Mi sia concessa un”osservazione. Quando si dovrà procedere alla messa in opera di rete fognaria ed idrica, il più presto possibile si spera, si dovrà rompere tutto il nuovo o il prigetto ha gia pensato a realizzarla cosa questa che a me pare più logica? Se così fosse c’è da pensare che anche la rete fognaria e quella idrica, beni essenziali irrinunciabili e che riqualificherebbero nel vero senso della parola Casalabate, siano nei pensieri degli amministratori di Squinzano e Trepuzzi ai quali va, in ogni casi, il mio riconoscimento per quello che stanno facendo. Miglioramenti ce ne sono stati e sono convinto continueranno ad esserci soprattutto con l’appoggio e lo stimolo di tutta la popolazione interessata. Mai rassegnarsi.

    1. Mino ha detto:

      Carissimo Bruno, è naturale che verranno rifatti gli impianti interessati dal rifacimento del lungomare. Anche perché nel lungo percorso ciclabile in procinto di realizzazione, non ci sono abitazioni e le reti, sia fognaria che dell’acquedotto, sono già esistenti lungo il percorso stradale.
      Speriamo che quanto prima anche il comune di Trepuzzi faccia partire il suo di progetto, molto più oneroso e lungo nella realizzazione, perché ci saranno diversi abbattimenti, che per fortuna noi non abbiamo.
      Cordiali Saluti

  23. Roy ha detto:

    Qualsiasi cosa si faccia non si è mai contenti, sono 20 anni che ormai ho lasciato il mio paese a malincuore, e sento o leggo sempre le stesse cose, lamentarsi sempre non va bene bisogna dare fiducia a chi ha delle belle idee. Spero di vedere una cadalabate bella nei prossimi anni e persone che apprezzino quello che hanno e non la solita gente incivile e mi permetto di dire ignorante che riempono il territorio di immondizie.

    1. Mino ha detto:

      Sono d’accordo con quanto da lei scritto. Era qualcosa di allucinante vedere il lungomare ridotto a una enorme tavolata con odori indescrivibili. Senza contare la fila continua di macchine he scaricano benzene nell’aria. Ci venga a trovare in estate presso la torre ristrutturata al centro della marina.

  24. Massimiliana Maggio ha detto:

    Complimenti a chi dedica il proprio tempo a migliorare la nostra marina. Dobbiamo essere orgogliosi di vivere nella zona più sicura, più ambita da molti…..BUON LAVORO!!!!

    1. Mino ha detto:

      Sarà una conquista per tutti noi che amiamo veramente Casalabate. La nostra marina ha bisogno di essere rivalutata.
      Se lo desidera può iscriversi alla nostra Pro Loco anche tramite questo sito.
      Grazie per la collaborazione e a presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: